IL PROGETTO

// LA PREMESSA

Con più di 65 milioni di persone in fuga, la crisi mondiale dei rifugiati rappresenta una sfida umanitaria del nostro tempo.
I migranti minori non accompagnati che sbarcano sulle coste Italiane sono più di 10.000 l’anno.
Ragazzi che per raggiungere l’Europa attraversano migliaia di chilometri di mare e deserto, viaggiando attraverso pericolose rotte migratorie.
Completamente soli, se non fosse per le associazioni umanitarie che li aiutano.

 

// L’INCONTRO CON ACCOGLIERETE

ACCOGLIERETE è una Onlus di Siracusa che si occupa da anni dell’accoglienza ai minori stranieri non accompagnati, seguendoli nel complesso iter burocratico dell’accoglienza attraverso l’istituto del TUTORE LEGALE VOLONTARIO.

È grazie alla collaborazione di Accoglierete che abbiamo conosciuto più da vicino, e invitato a partecipare al workshop, i ragazzi seguiti dai tutori volontari che fanno capo all’associazione.

Dopo un paio di incontri di conoscenza e presentazione del progetto, si è delineato un gruppo di ragazzi interessati a partecipare al workshop di filmmaking e educazione all’immagine.

 

// L’INIZIO DEL WORKSHOP

A FEBBRAIO 2017 è iniziato il workshop.

Un incontro ogni due settimane nel corso di 8 mesi.

Scopo del workshop, che coinvolge registi, tecnici del suono, direttori della fotografia e autori, è trasformare lo smartphone, che questi ragazzi portano sempre con sè, in uno strumento di racconto e documentazione, da utilizzare in maniera profonda e consapevole.

Attraverso gli incontri e le analisi dei video da loro via via realizzati, i ragazzi affrontano la necessità di raccontare la loro vita quotidiana, scegliendo cosa mostrare e condividere: il centro di accoglienza dove dormono, i luoghi che frequentano, la scuola serale, i tirocini, il calcio, il ballo, il basket, la piscina, le attese dell’autobus che non passa, i sogni, le malinconie, l’urgenza dei problemi legali…

 

// UN FILM DOCUMENTARIO PER RACCONTARE UNA PRATICA DI ACCOGLIENZA 

I video girati dai ragazzi saranno montati in un film documentario, supervisionato dal regista Andrea Caccia,  che verrà presentato e distribuito attraverso diverse piattaforme.

 

// LA RICERCA UNIVERSITARIA E LA DISSEMINAZIONE DI UNA BUONA PRATICA

Il progetto Re-future, che comprende anche uno studio sull’impatto del workshop sui partecipanti e un’analisi comparata su scala europea della figura del Tutore legale volontario per i migranti minori non accompagnati, sarà oggetto di diversi eventi e incontri internazionali nell’arco del 2018.