RE FUTURE


Comunicato stampa

Torna ai comunicati stampa

Documenti collegati ai Comunicati Stampa

Quando lo Smartphone Crea Integrazione, Nasce Re-Future


08/06/2017


Nell’epoca della Migrazione 2.0, un Progetto Europeo a Sostegno dei Minori Stranieri Non Accompagnati (Msna), Sfrutta la Forza Trainante dell’innovazione Tecnologica Come Strumento di Integrazione Culturale

Si chiama Re-Future ed è uno dei 12 progetti selezionati tra gli oltre 300, dal Programma Europa Creativa per il supporto all’integrazione dei rifugiati, realizzato da una partnership di realtà europee, tra Italia, Francia, Svezia e Turchia.

L’iniziativa nasce dall’incontro tra il team creativo della Dugong Films, società di produzione audiovisiva specializzata in opere che coniugano ricerca artistica e temi sociali, e l’associazione Accoglierete, operativa a Siracusa, tra le prime in Italia a sostenere e diffondere il ruolo del tutore legale volontario per far fronte al disorientamento dei minori stranieri non accompagnati (MSNA) che arrivano sempre più numerosi sulle coste siciliane.
Il progetto Re-Future coinvolge i MSNA seguiti da Accoglierete in un workshop di filmmakinged educazione all’immagine,volto a stimolare e sensibilizzare il loro sguardo sulla realtà, utilizzando come mezzo di ripresa lo strumento che ognuno di loro possiede, lo smartphone.

La tecnologia ha trasformato i migranti del XXI secolo in “migranti digitali” e lo smartphone rappresenta per loro un bene imprescindibile per la conduzione della propria vita, l’unico legame tra quello che lasciano e quello che li aspetta. Uno strumento per scoprire il paese che li sta ospitando, mantenere i contatti con la famiglia d’origine, intessere nuovi contatti sul luogo di approdo.

IL WORKSHOP

Diretto dal milanese Andrea Caccia, regista dalla lunga esperienza in corsi di alfabetizzazione all’immagine su smartphone per adolescenti, il workshop si svolge a Siracusa negli spazi  appena restaurati dell’Accademia di Belle Arti sede del progetto MADE Program.

Durante gli 8 mesi di lezioni ai ragazzi verranno forniti gli strumenti creativi per padroneggiare al meglio l’uso di questa innovativa tecnica di storytelling visivo. Un percorso didattico che passa attraverso l’analisi delle immagini prodotte nel corso dell’anno dagli stessi ragazzi e dal confronto di queste immagini con sequenze della storia del cinema.

I giovani partecipanti utilizzando lo smartphone come mezzo di ripresa, racconteranno il loro quotidiano, le loro storie e di riflesso la loro l’esperienza d’integrazione. In questa scrittura in tempo reale, caleidoscopio di pezzi di vita, istanti e sguardi, l’obiettivo dello smartphonesi trasforma: da strumento privato, spesso considerato come spersonalizzante, a uno strumento per mettersi in gioco in prima persona per raccontare e condividere un’esperienza.
L’obiettivo è stimolare i giovani autori, che lavorano in piena libertà, suscitare nei ragazzi degli sguardi responsabili, critici e liberi, favorendo il processo d’integrazione attraverso uno scambio emotivo e culturale. L’acquisizione di una visione e di una tecnica per esprimersi, consente il superamento di ogni barriera linguistica e culturale, costituendo inoltre un bagaglio di competenze e abilità che potranno sfruttare anche nel loro inserimento lavorativo.
A conclusione del progetto, prevista nel dicembre 2018, sarà realizzato e distribuito su differenti piattaforme un film documentario, coprodotto da diversi partner europei, che ne racconterà l’esperienza del workshop e integrerà i video realizzati dai ragazzi.

LA RICERCA
Le immagini prodotte durante il workshop, con particolare attenzione alla personale rappresentazione della realtà come parte fondamentale del processo d’integrazione, sono raccolte quotidianamente su un server per essere analizzate da un gruppo di ricercatori in psicologia cognitiva dell’Università telematica Uninettuno.
In parallelo, l’associazione Accoglierete si occuperà di stilare uno studio sull’istituto del Legal Guardianship in Europa al fine di implementare, creare e condividere una sensibilità comune sul tema dell’integrazione dei minori.

Il progetto si avvale anche della partnership di Infinity Edge, Innovation Hub, organizzatore e proprietario della licenza TEDx Roma, che organizzerà una serie di talk ed eventi dedicati a Re-Future.

CONTATTI
PR e Comunicazione Dugong Films
Sofia Li Pira
+39 347 84 956 57
sofialipira@gmail.com


Disponibile anche in: English